mercoledì 2 dicembre 2020

PROROGA SOSPENSIONE CAMPIONATO PRIMAVERA 1 TIM E PRIMAVERA TIM CUP 2020/2021

È disponibile, nella sezione "Comunicati" del sito, il Comunicato Ufficiale n. 110, relativo alla proroga della sospensione del Campionato Primavera TIM 2020/2021 e della Primavera TIM Cup 2020/2021.



Lega Serie A

CAGLIARI: L'ALLENAMENTO ODIERNO, FORZA E TECNICA

Prosegue la preparazione del Cagliari alla gara di domenica contro l’Hellas Verona (Stadio Bentegodi, ore 12.30): i rossoblù sono scesi in campo questa mattina ad Asseminello.

Agli ordini di mister Di Francesco, la seduta è iniziata con l’attivazione, accompagnata da un lavoro specifico sulla forza. A seguire spazio alla tecnica con esercizi di due contro due e quattro contro quattro. Lavoro personalizzato per Ceppitelli, Lykogiannis e Luvumbo.

La squadra si allenerà di nuovo domani mattina.

(Foto Getty Images)

www.cagliaricalcio.com



Lega Serie A

PIOLI: "SARÀ DIFFICILE, DOBBIAMO STRINGERE I DENTI"

Ancora a San Siro, ma in Europa League, il Milan si prepara a giocare una giornata forse decisiva, la quinta, del Gruppo H. La vittoria, che in coppa manca da più di un mese, sarebbe fondamentale e potrebbe già qualificare i rossoneri ai Sedicesimi di finale. Prima, però, bisognerà battere il Celtic, già eliminato come fanalino di coda del girone. Alla vigilia di questa gara, a Milanello, si è svolta la conferenza stampa di Mister Pioli e Diogo Dalot, queste le loro parole. 

MISTER PIOLI

L'EMOZIONE DEL RITORNO
"Mi è mancato tanto il quotidiano, mi è mancata la squadra, lo staff, sono stati solo 18 giorni ma molto lunghi per me. Quando mi è stata comunicata la negatività ho faticato a prendere sonno perché ero felice. Ringrazio il club per essersi attivato in fretta per permetterci di stare in contatto con la squadra e di lavorare con tranquillità. Grazie ai tifosi che mi hanno supportato e alla squadra che mi ha reso orgoglioso in questo periodo. Grazie a Daniele Bonera, che mi ha sostituito e che farà tesoro di questa esperienza". 

GUARDARE LE PARTITE DA CASA
"Ho visto la squadra da casa, e confesso che dalla televisione sembra tutto molto più semplice. Sul campo di solito sono molto propositivo con i giocatori, mentre a casa mi sono trovato spesso a essere nervoso".

L'EVOLUZIONE DEL GIOCO DEL MILAN
"Noi vogliamo provare sempre a comandare le partite ma stiamo iniziando anche a capire bene e a gestire i momenti. Abbiamo incontrato avversari forti che non ci hanno concesso di fare tutto, abbiamo capito quando soffrire ed essere compatti, è una crescita importante". 

LA VIDEOCHIAMATA DOPO MILAN-FIORENTINA
"Da casa abbiamo fatto tutto il necessario per stare vicini alla squadra, prima e dopo le partite. La videochiamata l'avevamo fatta sempre con staff e giocatori e mi sembrava opportuno continuare questo rapporto. Posso dire che lo smart working non funziona, perché ho lavorato molto di più da casa. Perciò sono molto contento di essere tornato a Milanello con la squadra, perché osservare i giocatori dal vivo è molto meglio".

LE PAROLE DI FABIO CAPELLO
"Gli apprezzamenti di un allenatore così competente e capace non possono che fare piacere. Sono consapevole del fatto che nel nostro mondo sia necessario dimostrare e mettersi in discussione".

LA SITUAZIONE DEL CELTIC
"Ho stima e rispetto del mio collega, nel nostro lavoro capita di avere momenti difficili. I risultati non li aiutano ma il Celtic ha sempre fatto buone prestazioni. Quando si verificano queste contestazioni le squadre reagiscono con maggiore volontà e determinazione sul campo. Per questo motivo saranno ancora agguerriti, e per noi la partita di domani è molto complicata anche in tal senso. Dovremo essere una squadra seria, non abbiamo ancora raggiunto la qualificazione e ci servirà giocare molto bene ed essere preparati, perché gli avversari possono metterci in difficoltà". 

LA CRESCITA DELLA SQUADRA
"I ragazzi sono sempre più consapevoli delle proprie qualità e possibilità, grazie ai risultati e alle prestazioni. Sappiamo però di avere ancora ampi margini di miglioramento e dobbiamo continuare a lavorare per crescere. Siamo attesi da 10 partite questo mese e alla lunga la fatica dei tanti impegni si farà sentire; giocando di squadra potremo sopperire alle difficoltà, ho gli uomini e le soluzioni per essere sempre competitivi di partita in partita. Dobbiamo stringere i denti perché ci aspettano altre partite importanti come quella di domani, che ci può avvicinare alla qualificazione, che è uno dei nostri obiettivi". 

LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA
"L'allenamento è andato bene, Bennacer e Castillejo sono disponibili per domani, li valuteremo comunque nella rifinitura di domani. Ibra e Leão li monitoriamo giorno per giorno, forse è presto per pensare di averli a disposizione domenica contro la Sampdoria". 

IL MERCATO DI GENNAIO
"Sappiamo quali sono le nostre qualità e le nostre caratteristiche, non serve andare in ansia quando abbiamo delle assenze. Non è facile chiaramente quando abbiamo delle assenze, però abbiamo recuperato Saelemaekers e Castillejo, abbiamo Colombo e Maldini, ho fiducia nei miei giocatori e ho sempre delle soluzioni a disposizione".

(Foto Getty Images)

www.acmilan.com



Lega Serie A

FONSECA: "LA PARTITA CON IL NAPOLI È IL PASSATO, GUARDIAMO AVANTI"

Paulo Fonseca ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell’impegno di Europa League contro lo Young Boys, valevole per il matchday 5 (ore 21, diretta Sky).

Ecco le parole del tecnico giallorosso.

La Roma in questo tour de force di 10 partite in 30 giorni non gioca mai di lunedì, dopo gli impegni di Europa League. Domenica giocherete a meno di 70 ore contro il Sassuolo dalla gara con lo Young Boys. Ritiene la squadra penalizzata dal calendario di Serie A?

“Io preferisco sempre di avere più tempo per recuperare la squadra. Credo che chi gioca in Europa League potrebbe scendere in campo in campionato di lunedì. Ma non deve essere una scusa, anche perché abbiamo cambiato diversi giocatori in queste fasi”.

Conferma la sfuriata dei Friedkin nello spogliatoio dopo la sconfitta di Napoli?

“Non è vero. Ma voglio dire di più. Da quando sono arrivato qui ho sempre avuto rispetto dei giornalisti e del loro lavoro, dicendo le cose in grande onestà. Ma questa notizia è una grande bugia. Questo non è un lavoro serio, non lo posso accettare. Questo non è rispettare la squadra. E, lo ripeto, questo non è un lavoro serio”.

La squadra ha capito gli errori commessi a Napoli?

“Sì, dopo la prima sconfitta in stagione, abbiamo fatto le nostre analisi, i giocatori hanno capito gli errori commessi a Napoli e quello che dobbiamo migliorare. Normale che accada così”.

Ha paura che la sconfitta di Napoli abbia minato la fiducia della squadra?

“No. È importante capire cosa non abbiamo fatto bene, ma senza fare drammi. Senza depressioni. Questo si crea fuori, ma non voglio che entri qui. La squadra ha capito, abbiamo compreso gli errori, ma il gruppo è in fiducia. Non è questo risultato con il Napoli che altera la fiducia”.

Molti suoi colleghi allenano anche in conferenza stampa, mandando messaggi ai giocatori. Lei riesce quasi sempre a rimanere impassibile nelle vittorie e nelle sconfitte. Ci può dire una cosa che ha rimproverato ai giocatori dopo il ko di Napoli?

“Io provo a essere sempre equilibrato nelle mie analisi. Dopo la partita abbiamo le dichiarazioni più vicine alla partita e noi dobbiamo essere equilibrati. Una cosa è l’analisi con i giornalisti, un’altra è l’analisi con i giocatori. Senza avere alcun problema a dire le cose. Ma questa analisi dettagliata è fatta con la squadra e basta, sempre”.

Dzeko e Pellegrini a Napoli sono apparsi lontani dal loro migliore stato fisico. Giocheranno domani o preferisce farli riposare?

“Vediamo domani. È vero che sono stati un po’ di tempo fuori ed è bene tenere d’occhio il loro stato di forma, ma vediamo”.

Domani la Roma si gioca il primato del girone. La gara arriva dopo la gara di Napoli. Lei guarderà prima il risultato o la prestazione?

“Il risultato è sempre la cosa più importante, ma conta anche la prestazione. La squadra deve pensare a giocare come sa. La gara di Napoli è passata, ora si guarda avanti, a un’altra partita, che dobbiamo affrontare per vincere”.

(Foto Getty Images)

www.asroma.com



Lega Serie A

LE STATISTICHE DELLA 9ª GIORNATA

Netco Sports, partner della Lega Serie A per i dati ufficiali del Campionato, ha reso note le statistiche relative alla 9ª​ Giornata di Andata della Serie A TIM 2020/2021.

La squadra che ha effettuato più dribbling nell’ultimo turno di Serie A TIM è stata il Cagliari, con 15 dribbling complessivi, seguita in classifica dal Parma (13) e il duo formato da Juventus e Torino (12). Tra i sardi il giocatore più efficace in fase di dribbling è stato Adam Ounas (9), che precede in classifica il genoano Luca Pellegrini (8) e Gervinho (5).

L’Inter è stata la formazione ad aver percorso più chilometri (120.124km), davanti al Benevento (116.253) e al Parma (115.161). Il calciatore che ha raggiunto la velocità più alta è stato invece il difensore del Napoli Koulibaly (34.57Km/h), seguito da Luca Pellegrini (33.87Km/h) e da Rick Karsdorp (33.8Km/h).

La squadra che ha completato più passaggi è stata il Sassuolo (643), grazie anche a Manuel Locatelli (90) e Gian Marco Ferrari (86), rispettivamente primo e secondo nella classifica dei passaggi riusciti. Locatelli figura al primo posto anche per numero di palloni giocati in avanti (59), seguito da un altro calciatore del Sassuolo, Maxime Lopez, a quota 49.

I portieri più impegnati di giornata sono stati Alex Cordaz e Emil Audero, autori entrambi di 6 parate, seguiti da Musso, Silvestri e Mirante a 5. Il centrocampista del Parma Juraj Kucka è il calciatore che ha recuperato più palloni (17), al secondo posto il terzetto formato da Milenkovic, Palomino e Cornelius (13).

Il Napoli è stata la formazione che è arrivata più volte al tiro, con 16 conclusioni in totale, seguita dall’Atalanta e dalla Juventus a 15 e dal Torino con 13 tiri. Il calciatore ad aver effettuato più conclusioni è stato invece Gervinho (7), al secondo posto il bianconero Dybala (6) e il nerazzurro Lautaro Martinez (5).

Al termine della 9ª giornata di Serie A TIM l’Inter vanta il miglior attacco del campionato con 23 reti segnate, seguito dal Milan (21) e da Sassuolo e Napoli (20). La miglior difesa spetta a pari merito a Juventus e Hellas Verona che hanno subito 7 gol in 9 partite. Al secondo posto il Milan (8), seguito dal Napoli (10).

(Foto Getty Images)



Lega Serie A

LE DESIGNAZIONI ARBITRALI DELLE ITALIANE IMPEGNATE IN EUROPA LEAGUE

Sono stati designati i direttori di gara per le partite delle tre squadre italiane impegnate giovedì in Europa League:

Milan-Celtic, in programma alle 18.55 allo Stadio San Siro sarà diretta dallo spagnolo Ricardo de Burgos Bengoechea, coadiuvato dagli assistenti Iñigo Prieto e Jon Nunez Fernandez. Quarto arbitro Adrian Cordero Vega.

L'arbitro croato Fran Jović dirigerà Roma-Young Boys, in programma alle 21.00 allo Stadio Olimpico di Roma. I suoi assistenti saranno Ivica Modrić e Hrvoje Radić. Quarto arbitro Mario Zebec.

AZ Alkmaar-Napoli, che si giocherà alle 21.00 all'AZ Stadion, sarà arbitrata dal francese Ruddy Buquet, con assistenti Guillaume Debart e Frédéric Haquette. Quarto arbitro sarà Jérémie Pignard.

(Foto Getty Images)



Lega Serie A

FIORENTINA: RISCONTRATA LA POSITIVITÀ DI MISTER PRANDELLI, GRUPPO SQUADRA IN 'BOLLA'

ACF Fiorentina comunica che nell’ambito di test oltre quelli previsti dal protocollo per la rilevazione del Covid-19 è stata riscontrata la positività di Mister Prandelli. L'allenatore viola è già in isolamento. Il gruppo squadra della Fiorentina entrerà ora, quindi, in bolla e continuerà a seguire tutto l’iter previsto dai protocolli sanitari vigenti.

(Foto Getty Images)

www.acffiorentina.com



Lega Serie A

RIPRESA DELLA PREPARAZIONE AL MAPEI FOOTBALL CENTER

Il Sassuolo Calcio ha ripreso la preparazione al Mapei Football Center in vista della trasferta di domenica contro la Roma. La squadra ha svolto riscaldamento, possessi palla, esercitazioni tattiche e lavoro specifico per reparto.

Hanno lavorato a parte Francesco Caputo e Gregoire Defrel, fermo Vlad Chiriches per il quale gli accertamenti effettuati hanno evidenziato un risentimento ai flessori della coscia sinistra.

Oggi è in programma una doppia seduta a PORTE CHIUSE.

(Foto Getty Images)

www.sassuolocalcio.it



Lega Serie A

INZAGHI: "VOGLIAMO PRENDERCI LA QUALIFICAZIONE"

In vista del match con il Borussia Dortmund, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dal Signal Induna Park di Dortmund:

“Sappiamo tutti dell’importanza di questa partita, siamo in un’ottima posizione dopo quattro gare. Ci manca ancora qualcosa per entrare tra le migliori 16 d’Europa, sarebbe importante. Affrontiamo una delle 5-6 squadre migliori del continente, abbiamo già dimostrato di poter vincere meritatamente contro di loro, come nella gara d’andata, offrendo un’ottima prova nelle due fasi.

Giocando tanto subentrano delle problematiche inaspettate. La seduta di oggi è stata discreta, i ragazzi sono tutti a disposizione tranne Muriqi. Luiz Felipe e Caicedo sono da valutare, li valuterò dopo il risveglio muscolare. Successivamente deciderò la formazione. Sappiamo che il calcio è imprevedibile, lo abbiamo scoperto nel corso delle ultime gare. Ci manca ancora qualcosa per centrare la qualificazione, ce la stiamo meritando dopo aver offerto quattro prove importanti contro tre avversarie di valore. Lo Zenit era una formazione di prima fascia e l’abbiamo messa sotto nel corso dell’ultima gara vinta in Champions League.

Dobbiamo pensare solo a noi, provando a giocare nel miglior modo possibile. Dipenderà tutto da noi. A fine gara vedremo il risultato del match tra Brugge e Zenit, vorremmo chiudere la qualificazione contro il Borussia, anche se sarà difficile. Ce la giocheremo con le nostre armi”.

(Foto Getty Images)

www.sslazio.it



Lega Serie A

COMUNICATO AC MILAN: STEFANO PIOLI NEGATIVO AL TAMPONE

AC Milan comunica che il tecnico Stefano Pioli e il suo vice Giacomo Murelli sono risultati negativi al tampone effettuato ieri. Pioli e Murelli oggi dirigeranno l'allenamento e domani sera saranno regolarmente in panchina nella gara di Europa League Milan-Celtic Glasgow.

(Foto Getty Images)

www.acmilan.com



Lega Serie A

GASPERINI: "AD AMSTERDAM PER CONQUISTARE GLI OTTAVI"

"Non era facile, è chiaro che non abbiamo ancora ottenuto la qualificazione ma andiamo a giocare ad Amsterdam con il vantaggio di due risultati". Così il tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini, ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio casalingo contro il Midtjylland.

"Forse all'inizio del girone avremmo messo la firma ad arrivare in questa posizione di classifica. Avremo questo vantaggio e cercheremo di sfruttarlo", ha aggiunto il tecnico, che sul momento delicato dei suoi giocatori ha spiegato: "In questo periodo la squadra in difesa e a centrocampo sta facendo molto bene, ci manca l'attacco dove ci sono fatica e scarsa condizione. Lì davanti alzi il livello della prestazione. Per fortuna ha fatto questo bellissimo gol Romero, dovrò provare a metterlo davanti", scherza Gasperini.

"Il fatto di giocare tutte le settimane queste partite di fila e poi affrontare il campionato ci toglie la possibilità di recuperare energie fisiche e nervose".

(Foto Getty Images)



Lega Serie A

CONTE: "QUANDO GIOCHIAMO DA SQUADRA, DIVENTA DURA PER TUTTI"

Vittoria preziosissima e meritata per l'Inter, che espugna il "Borussia Park" nel matchday 5 della UEFA Champions League 2020-2021: 3-2 il risultato finale con il gol di Darmian e la doppietta di Lukaku che piegano il Borussia Mönchengladbach, rimandando all'ultima giornata tutti i verdetti del Girone B. All'Inter servirà una vittoria contro lo Shakhtar al "Meazza" e un risultato diverso dal pareggio nell'altra sfida del gruppo per staccare il pass per gli ottavi di finale. Questa l'analisi di Antonio Conte al termine del match:

L'Inter forse non è ancora perfetta, ma sembra una squadra unita e compatta, in continua crescita. Quanto è importante questa vittoria?

"Se non sei squadra, diventa impossibile venire in questo stadio e vincere contro il Borussia, che è un ottimo avversario ed è in un grande periodo di forma. Siamo stati squadra dal punto di vista tattico e caratteriale. Con voglia e determinazione abbiamo fatto una prestazione importante, strameritando la vittoria. Avremmo potuto soffrire meno ma siamo vivi e questa è la cosa più importante. Lo spirito è quello giusto e quando i ragazzi si comportano così per gli avversari diventa un problema"

Lukaku ha detto che non è un leader, ma solo uno dei 25 del gruppo. È d'accordo?

"Ha ragione Romelu, è quello che chiedo a tutti. Solo se ognuno crescerà dal punto di vista della responsabilità, potremo migliorare come squadra e puntare a qualcosa di ambizioso. Stiamo facendo un percorso e partite come questa sono importanti perché testimoniano che la squadra c'è. Abbiamo voglia di rendere orgogliosi i nostri tifosi, c'è determinazione e unità di intenti"

Cosa ha detto nell'intervallo dopo quel gol preso nel recupero?

"Quel gol all'ultimo secondo del primo tempo avrebbe potuto ammazzarci, anche perché avevamo creato tanto, mentre loro si erano resi pericolosi poche volte. Nello spogliatoio abbiamo analizzato alcune situazioni e ho detto ai ragazzi che avremmo dovuto giocare come nella prima mezz'ora del match. L'1-1 avrebbe potuto ammazzare il nostro morale ma dovevamo continuare a mostrare la qualità del primo tempo perché alla fine saremmo stati premiati. Sono stato buon profeta e sono contento per i ragazzi perché meritavano davvero questa vittoria".

Il centrocampo oggi è stato eccezionale. Diventa più facile per tutti quando la linea mediana si comportà così?

"Sì, abbiamo fatto bene come squadra. Il centrocampo è un po' il reparto che sposta gli equilibri e non dobbiamo dimenticare che Brozovic era al rientro dopo il COVID, Barella sta giocando sempre e aveva anche un fastidio al polpaccio. Ci siamo presi dei rischi ma i ragazzi sono stati bravissimi in entrambe le fasi, come dimostra il recupero in scivolata di Brozovic nella nostra area nei minuti finali. Gagliardini poi lo conosciamo, è un giocatore affidabile sotto tutti i punti di vista".

Quanto è importante il contributo dell'allenatore nella crescita del gruppo italiano? Basti pensare alla prestazione di Darmian, alla crescita di Bastoni e Barella, l'importanza di Gagliardini...

"A parte Darmian, che ha già accumulato esperienza, gli altri sono ancora giovani e hanno grandi margini di miglioramento. Sono ragazzi affidabili sotto tutti i punti di vista e il mio compito è quello di farli crescere. Sono contento per Matteo perché ha disputato un'ottima partita nonostante avesse giocato anche a Reggio Emilia. È un giocatore affidabile e ci permette di far crescere con calma Hakimi".

(Foto Getty Images)

www.inter.it



Lega Serie A

FORSE NON TUTTI SANNO CHE...

2001: Poggi segna il gol più veloce della Serie A

Il 2 dicembre 2001, nel corso di Fiorentina-Piacenza 1-3, valevole per la 13ª giornata di andata della Serie A TIM 2001/02, Paolo Poggi segnava quello che - ancor oggi - è il gol più veloce nella storia del Campionato a girone unico. L’attaccante biancorosso andò a segno dopo soli 8”, battendo di un secondo la rete segnata da Marco Branca in Udinese-Fiorentina 4-0 del 10 gennaio 1993.



Lega Serie A

TANTI AUGURI A...

Compiono gli anni oggi Matteo Darmian, difensore dell'Inter, nato a Legnano nel 1989, e Gaston Ramirez, attaccante della Sampdoria, nato a Fray Bentos (Uruguay) nel 1990.



Lega Serie A